Il legno come materiale da costruzione:

Il legno pur essendo un materiale discontinuo, eterogeneo e anisotropo, si adatta alla teoria classica della resistenza dei materiali mediante alcune regole fondamentali:

  • qualificazione dei legnami da costruzione secondo specie e caratteristiche tecnologiche in poche classi di riferimento;
  • valutazione di resistenza e deformabilità attraverso prove meccaniche da cui derivano dati attendibili senza ricorrere a trattazioni teoriche elaborate, e ne consegue una riduzione dei coefficienti di sicurezza;
  • introduzioni di opportuni coefficienti che permettano a forme e grandezze di riferimento (tensioni e deformazioni) di seguire il materiale nelle sue caratteristiche di variabilità;
  • uso di prodotti protettivi e stabilizzanti (idrofughi, ignifughi, insetticidi, funghicidi);
  • scelta opportuna del materiale per applicazioni strutturali con eventuale scarto delle parti scadenti.

tetto5Tetto in Legno:

L’uso del legno nelle costruzioni risale a tempi antichissimi. In diverse epoche storiche, la documentazione si è fatta così ricca da poter parlare di una vera e propria “architettura del legno” da porre a fianco a quella della pietra e del mattone.

Le proprietà tecniche che lo hanno reso il materiale più usato nella storia dell’uomo sono:

– la resistenza a flessione (si piega ma non si spezza);

– l’elasticità’ (riassume la forma iniziale al cessare dello sforzo di deformazione);

– la fendibilita’ (resiste all’azione di un cuneo);

– resistenza alla trazione, torsione, al taglio;

– la compressione, se sollecitato in direzione assiale (lungo le fibre) resiste circa 5 volte di più rispetto alla direzione tangenziale (tangente agli anelli annuali) e radiale (perpendicolare agli anelli annuali).

Perciò, grazie a queste sue proprietà e pregi noi lo proponiamo come elemento di chiusura, finitura, coronamento della vostra abitazione…. mediante una copertura in legno. I fattori più importanti per cui scegliere il tetto in legno sono:


tetto51. Risparmio economico:
il legno è leggero, non necessita di strutture portanti maggiorate e di nessun tipo d’armatura per poterlo posare;

2. Risparmio energetico: considerando che il legno è un’isolante termico, ed in abbinamento ad un isolamento sulla copertura del tetto, si avrà un notevole risparmio nel consumo di riscaldamento, con un risparmio energetico fino al 70%;

3. Fattore estetico: il legno, considerato il più bello dei materiali da costruzione, renderà il sottotetto, luogo confortevole e piacevole. Inoltre, il tetto in legno aumenta il valore commerciale del vostro immobile;

4. La tenuta strutturale: considerate le molteplici qualità tecniche di questo materiale, il tetto in legno ha un ottima tenuta strutturale e, secondo molti aspetti quale il fattore antisismico ad esempio, ha una tenuta strutturale maggiore rispetto al cemento;

5. Biosostenibilità: il legno è un materiale che rientra al 100% nell’attuale dottrina dell’architettura Biosostenibile.